Passa ai contenuti principali

RECENSIONE: LE DEE DEL MIELE di Emma Fenu

Buongiorno a tutti. Oggi sono qui con una nuova recensione, il libro in questione è LE DEE DEL MIELE di Emma Fenu, il quale mi è stato gentilmente inviato dalla casa editrice MILENA EDIZIONI, che ringrazio molto.
TITOLO: Le Dee del miele
AUTORE: Emma Fenu
CASA EDITRICE: Milena Edizioni
ANNO DI PUBBLICAZIONE: 2016
PAGINE: 142
PREZZO: 8,90
LINK AMAZONhttp://amzn.to/2tQZICt
TRAMA:
"Le dee del miele" è una storia ispirata alla realtà, che si snoda attraverso tutto il Novecento, ambientata in una Sardegna intrisa di mito e memoria. In tale contesto, in cui si fonde un universo parallelo di spiriti, fate e demoni, spetta al mondo muliebre vegliare sulla vita e sulla morte. Le protagoniste sono, infatti, quattro donne: Caterina e Lisetta, fanciulle che non si conoscono ma che diverranno consuocere, Marianna, figlia adottiva di Lisetta ed Eva, figlia di Marianna. Sono creature diverse fra loro, per ceto sociale e vissuto, ma legate dai fili del destino fino a divenire parte l'una dell'altra, tramite un cordone ombelicale di sangue, luna, farina, miele, mistero, esoterismo e agnizioni. Sarà Eva a riannodare il filo rosso di mestruazioni, parti e aborti delle sue antenate e a scoprire il vero segreto del "dono" di famiglia.
Oggi sono qui per parlarvi della mia ultima lettura. Il libro di cui vi parlerò è LE DEE DEL MIELE di Emma Fenu. Ho avuto modo di leggerlo poiché mi è stato mandato dalla casa editrice, sinceramente prima di questa collaborazione, non avevo mai sentito questo libro.
Appena ho letto la trama mi ha colpito subito, perché attraverso le sue pagine racconta le storie di quattro donne, le cui vicende finiscono per legarle insieme.

Le donne, in questione, sono: CATERINA è la prima dea che conosciamo nel libro. Questa donna è in attesa del terzo figlio. Suo figlio, Luigi, si sposerà con Marianna. La seconda dea che incontriamo è LISETTA, rimane orfana di madre, subito dopo averla data alla luce e il padre muore poco tempo dopo per mancanza della moglie. Deve, anche, combattere contro il fatto che non riesce ad avere figli, per questo adotta MARIANNA. Quest'ultima viene mandata in un collegio di suore e avrà una figlia di nome EVA.

I temi trattati dall'autrice sono la famiglia, l'amore, ma anche la morte, perché attraverso le sue parole Emma Fenu descrive la morte come se fosse un personaggio presente nel racconto. 
Il libro si legge molto velocemente e lo stile di scrittura è ricco di dolcezza. 

L'HO CONSIGLIO? Si vi consiglio di leggerlo poiché racconta la storia delle donne.


VOTO:
           

Commenti

Post popolari in questo blog

BOOKSHELF TOUR 2017

Bookshelf tour
Buongiorno a tutti :)
Oggi avevo voglia di scrivere un post diverso dal solito, infatti ho intenzione di farvi vedere la mia libreria. Spero che questo post vi possa piacere. Qualche settimana fa ho cambiato la distribuzione dei libri.
Questa era prima:


Ecco la mia libreria!
Questi sono i libri della mensola più in alto: (davanti)
(dietro) Questi sono quelli della secondamensola. (davanti)
(dietro)
Questi sono i libri che ancora devo leggere e occupano la terza mensola.

Ed infine la quarta mensola. (davanti)

(dietro)
Questa è la mensola dedicata ad Harry Potter!


Questa è adesso:

Attualmente la libreria è disposta in questo modo, in ordine dei colori.

WWW...WEDNESDAY #5

Buongiorno a tutti. Oggi vi porto il WWW...Wesnesday.
COS’HO APPENA FINITO DI LEGGERE? Attualmente ho finito di leggere Harry Potter e il prigioniero di Azkaban di J. K. Rowling, Paper Princess di Erin Watt e Paper Prince di Erin Watt. Di questi ultimi due arriveranno presto le recensioni. 
COSA STO LEGGENDO? Al momento sto leggendo Paper Palace di Erin Watt.
COSA LEGGERO’ IN SEGUITO? In seguito leggerò Una famiglia quasi perfetta di Jane Shemilt.

LIBRI PER LA GIORNATA DELLA MEMORIA

Buongiorno a tutti. Oggi essendo il 27 gennaio, cioè la Giornata della Memoria, mi sembrava carino mostrarvi alcuni libri in tema. I libri che vi mostrerò alcuni gli ho letti mentre altri no.  I libri sono: - Il diario di Anna Frank  - L'amico ritrovato di Fred Uhlman - I fiori non crescevano ad Auschiwitz di Eoin Dempsey - Bambino n°30529 di Felix Weinberg
Di questi quattro libri ho letto solo L'amico ritrovato, diversi anni fa. Da quello che mi ricordo mi era piaciuto abbastanza. Mentre gli altri tre non gli ho mai letti, ma spero di farlo al più presto. Gli ho voluti inserire perché tutti trattano lo stesso tema. 
Inoltre voglio inserire altri due libri che ho già letto: Sopravvissuta ad Auschwitz di Eva Schloss (di questo libro ho scritto la recensione) e Il bambino col pigiama a righe di John Boyne. Il primo l'ho letto quest'estate e mi era piaciuto davvero tanto, mentre il secondo l'ho letto diversi anni fa e da quello che mi ricordo mi era piaciuto davvero tanto…